A ottobre il bando della Regione Piemonte sulla “fabbrica intelligente”

Bandi e agevolazioni · Redazione

Dopo l’accordo con il Ministero della Ricerca, la Regione Piemonte utilizzerà fondi comunitari e nazionali per un valore di 40 milioni di euro a sostegno del settore manifatturiero.

Riapre così a ottobre la stagione con un bando sulla “Fabbrica Intelligente” per assegnare le risorse, 25 milioni a fondo perduto e 15 milioni con credito agevolato.
Chi risponderà al bando dovrà prevedere la realizzazione di un impianto pilota o di un prototipo con caratteristiche di forte innovatività, ricorrendo a tecnologie o componenti nuovi sul mercato, oltre a dimostrare di avere buoni indicatori di “maturità tecnologica” e indicare come partner il potenziale utilizzatore dell’innovazione.

L’intervento concentrerà l’attenzione sulle tecnologie e sullo sviluppo di percorsi di alta formazione, richiedendo un investimento minimo di 5 milioni di euro mentre l’ammontare massimo del contributo per singolo progetto sarà pari a 10 milioni. La conclusione dell’iter istruttorio è fissata per metà 2016 mentre i progetti avranno una durata compresa tra i 30 e i 36 mesi.

Lo sviluppo di sistemi meccatronici, le soluzioni Ict, i materiali innovativi e la gestione manifatturiera avanzata sono le macro tematiche in primo piano per questa misura che rappresenta un intervento atteso dalle associazioni industriali piemontesi, offrendo le condizioni per tornare a crescere nella manifattura e recuperare il gap di produttività generato dalla crisi investendo sulla tecnologia.

Un primo intervento che sarà seguito nelle prossime settimane dai bandi a favore dei poli di innovazione e delle Pmi, che vedranno assegnati ulteriori 30 milioni di euro di risorse.

Fonte: Il Sole 24 Ore

Contattaci per ottenere un contributo

Settore

Ammontare dell'investimento

20.000

/contatti/grazie/