Dall’Emilia Romagna nuovi bandi per startup innovative e internazionalizzazione

Bandi e agevolazioni · Redazione

Dopo la pubblicazione del bando per la partecipazione a fiere estere la Regione Emilia-Romagna è pronta a supportare le imprese che vogliono allargare il proprio business all’estero e la nascita e l’espansione di imprese innovative. I prossimi bandi del Por Fesr 2014-2020 riguarderanno, infatti, l’internazionalizzazione delle imprese e le start up innovative.

 

Lo hanno annunciato durante un incontro con la stampa il presidente della Regione Stefano Bonaccini e l’assessore alle Attività produttive Palma Costi insieme ad altre iniziative della Regione a supporto della ripresa dell’economia regionale.

Internazionalizzazione
Il bando sull’internazionalizzazione ha una dotazione di 10 milioni di euro.
Beneficiarie sono le imprese singole e le reti d’imprese con un milione di euro di fatturato.
Prevede il sostegno di progetti del valore minimo di 50 mila euro con un contributo pari al 50% del costo fino a un massimo di:
100 mila euro per le imprese singole,
400 mila euro per le reti d’impresa.
Il bando apre il 15 marzo 2016 e resterà aperto per tutto l’anno con meccanismo a sportello.

Start up Innovative
Alle start up innovative il Por Fesr destina in questo primo bando 6 milioni di euro sia per supportare la nascita di nuove imprese a elevato contenuto di conoscenza che per progetti di espansione di quelle già esistenti.
Possono presentare domanda le start up tecnologiche per sviluppare i risultati di attività di ricerca, le start up digitali dell’industria creativa, del wellness e dell’innovazione sociale e dei servizi ad alta intensità di conoscenza.
Il bando apre il 1° marzo fino al 30 settembre 2016.

A sostegno delle start up sono stati previsti nel bilancio 2016 anche 3,2 milioni per Fablabs, incubatori e hubs.

Fonte: Regione Emilia-Romagna

 

Contattaci per ottenere un contributo

Settore

Ammontare dell'investimento

20.000

/contatti/grazie/