Incentivi per l’assunzione a tempo indeterminato di giovani under 30

Bandi e agevolazioni · Redazione

Con il D.L. 76/2013 è stato istituito in via sperimentale, nel limite delle risorse determinate dall’INPS, un incentivo per i datori di lavoro che assumano, con contratto di lavoro a tempo indeterminato, lavoratori di età compresa tra i 18 e i 29 anni. Nella circolare del 17 settembre l’Istituto ha reso note le istruzioni operative per fruire dell’incentivo previsto.

L’incentivo è riservato alle imprese per l’assunzione di lavoratori che abbiano compiuto 18 anni e non abbiano ancora compiuto 30 anni di età, privi d’impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi o privi di un diploma di scuola media superiore o professionale.

Il contributo è pari a un terzo della retribuzione mensile lorda, imponibile ai fini previdenziali e il valore mensile dell’incentivo non può comunque superare l’importo di 650 euro per lavoratore per la durata di 18 mesi, nel caso di assunzioni a tempo indeterminato, o 12 mesi, in caso di trasformazioni.

Per l’assunzione o la trasformazione di apprendisti, l’incentivo non può superare l’importo mensile della contribuzione agevolata dovuta dal datore di lavoro.

L’incentivo verrà erogato per le assunzioni e trasformazioni effettuate dal 7 agosto 2013 al 30 giugno 2015 secondo la procedura valutativa a sportello, in base all’ordine cronologico di presentazione delle domande e fino a esaurimento delle risorse stanziate per ciascuna regione e provincia autonoma.

Sul portale dell’INPS sarà possibile conoscere l’esaurimento delle risorse stanziate per ogni regione e provincia.

Contattaci per ottenere un contributo

Settore

Ammontare dell'investimento

20.000

/contatti/grazie/