INTRAPRENDO: bando da 30 milioni per imprese lombarde di giovani e over 50

Bandi e agevolazioni · Redazione

Con la “Linea Intraprendo” la Regione Lombardia stanzia 30 milioni a sostegno delle start up, destinati in particolare alle iniziative imprenditoriali di giovani e di over 50 usciti dal mondo del lavoro. La misura non avrà solo l’obiettivo di valorizzare le migliori idee frutto della creatività degli under 35 e dei soggetti più maturi ed esperti, ma sarà aperta anche a imprese lombarde esistenti da non più di due anni per sostenere la realizzazione di progetti caratterizzati da elevata qualità, sostenibilità e potenzialità sulla base del business plan presentato.

Si tratta – ha affermato l’assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia Mauro Parolini – del primo importante intervento di un piano da 80 milioni di euro dedicato al sostegno delle imprese, che la Regione mette in campo per favorire e stimolare l’imprenditorialità lombarda, con particolare riferimento allo start up e allo sviluppo di nuovi progetti imprenditoriali.

Con questo intervento – ha commentato l’assessore regionale all’Università, Ricerca e Open Innovation Luca del Gobbola Regione Lombardia conferma il suo forte impegno in favore delle start up, specialmente quelle caratterizzate da elevata innovatività. Sono queste imprese, infatti, che modificano i modelli di business, le emerging industries, che grazie alla presenza di nuove tecnologie e prodotti ad alto contenuto di conoscenza innescano cambiamenti strutturali nel mercato e riconfigurano le catene del valore, aprendo nuove opportunità di crescita e sviluppo.

La dotazione finanziaria complessiva ammonta a 30 milioni di euro con una prima tranche di 15 mln di euro di cui:

  • 13,5 mln a valere su un apposito fondo da costituire presso Finlombarda per i finanziamenti a tasso agevolato;
  • 1,5 mln per il contributo a fondo perduto.

Beneficiari della misura sono MPMI, aspiranti imprenditori, liberi professionisti e aspiranti tali. L’agevolazione sarà concessa per investimenti di avvio di attività imprenditoriali (imprese o liberi professionisti) fino all’80% della spesa complessiva ammissibile per un massimo di 65mila euro. L’importo minimo dell’investimento è pari a € 25.000.

I soggetti beneficiari dovranno presentare un Business plan redatto secondo il format approvato da Regione Lombardia.
La procedura sarà a sportello valutativo, secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande.

Il nostro obiettivo – ha rimarcato Parolini – è quello di accrescere l’efficacia delle misure in favore di questo tipo di business e introdurre interventi sussidiari ad hoc che riducano il tasso di mortalità delle imprese e contribuiscano ad accrescere in modo significativo le opportunità di affermazione sul mercato. […] Un vero e proprio ecosistema di sviluppo duraturo: incubatori e spin-off, università, sistema camerale, marketplace, business angels, crowdfunder e fondi di venture capital.

Si attende entro il mese di giugno 2016 la pubblicazione del bando con la prima metà dello stanziamento.

Fonte: Regione Lombardia

Contattaci per ottenere un contributo

Settore

Ammontare dell'investimento

20.000

/contatti/grazie/