Marchi e Disegni: nuove misure per le proprietà industriali delle PMI

Bandi e agevolazioni · Redazione

Prosegue con nuove importanti misure l’attività del Mise per la valorizzazione dei titoli di proprietà industriale. Sono stati infatti destinati a favore delle imprese complessivamente 7,5 milioni di euro per i bandi Disegni +3 e Marchi +2.

Lo ha dichiarato il Sottosegretario Simona Vicari annunciando i due nuovi bandi i cui avvisi sono stati appena pubblicati in Gazzetta Ufficiale.


DISEGNI+3 mira a sostenere la capacità innovativa e competitiva delle piccole e medie imprese (PMI) attraverso la valorizzazione e lo sfruttamento economico dei disegni/modelli industriali sui mercati nazionale e internazionale.

Le agevolazioni sono finalizzate all’acquisto di servizi specialistici esterni per favorire:

  • la produzione di nuovi prodotti correlati a un disegno/modello registrato (Fase 1)
  • la commercializzazione di un disegno/modello registrato (Fase 2).

Le risorse disponibili per l’attuazione della misura ammontano complessivamente a € 4.700.000.

Il contributo è concesso nella misura dell’80% delle spese ammissibili sostenute fino a un massimo di 120.000 Euro per impresa.

Le domande possono essere presentate a partire dal 2 marzo 2016 con procedura a sportello.


MARCHI+2 mira a sostenere la capacità innovativa e competitiva delle piccole e medie imprese (PMI) attraverso la concessione di agevolazioni in favore delle PMI per l’estensione all’estero dei propri marchi.

Le agevolazioni sono dirette a favorire la registrazione di marchi:

  • comunitari presso UAMI (Ufficio per l’Armonizzazione nel Mercato Interno)
  • internazionali presso OMPI (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale).

Le risorse disponibili ammontano complessivamente a € 2.800.000.

Il contributo concesso è pari all’80% delle spese ammissibili sostenuto fino a 6.000 Euro per ogni marchio depositato.

Le domande possono essere presentate a partire dall’1 febbraio 2016 con procedura a sportello.

Le precedenti misure hanno riscontrato un grande successo presso le Pmi italiane.

Con il bando “Marchi+” sono state agevolate ben 2.042 domande (rispetto alle oltre 3.000 presentate) per un importo di agevolazioni concesse pari a oltre 4,7 milioni di euro.
Con il bando “Disegni+2” sono state agevolate invece 107 domande (rispetto alle oltre 600 presentate) per un importo di agevolazioni concesse pari a circa 5 milioni di euro.

Fonte: Mise

Contattaci per ottenere un contributo

Settore

Ammontare dell'investimento

20.000

/contatti/grazie/