Misure regionali e nazionali a favore delle popolazioni colpite dal sisma

Bandi e agevolazioni · Redazione

La Regione Emilia Romagna ha predisposto una nota informativa sulle prime misure regionali, nazionali ed europee a favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012.

Un Comitato Istituzionale, presieduto da Vasco Errani e composto dai Presidenti delle Province di Modena, Ferrara, Bologna e Reggio Emilia nonché dai Sindaci dei Comuni colpiti dal sisma, è stato costituito con funzioni di coordinamento e indirizzo per la ricostruzione, l’assistenza alle popolazioni colpite dal sisma, la piena ripresa delle attività economiche e il ripristino dei servizi pubblici essenziali.

La Regione Emilia Romagna ha stanziato per la ricostruzione 47 Milioni di Euro ottenuti dalla lotta all’evasione fiscale, dai risparmi e dalla razionalizzazione della spesa regionale. E’ prevista inoltre esenzione dal Ticket Sanitario fino al 30 settembre per tutti i residenti che vivono o lavorano nei Comuni colpiti dal sisma e per i residenti nei comuni di Bologna, Ferrara, Modena, Reggio Emilia che abbiano dichiarato inagibili la propria casa o luogo di lavoro.
A livello nazionale il decreto legge n. 74/2012 ha stanziato 500 milioni di euro per l’anno 2012 e 1 miliardo di euro per ciascun anno per il 2013 e 2014. Ulteriori risorse provengono dal Fondo di solidarietà dell’Ue.
Alle imprese danneggiate che hanno sede nei territori colpiti dal sisma saranno concesse agevolazioni in conto interessi per un valore di 100 milioni di euro.
70 milioni di euro sono destinati per misure a sostegno del reddito dei lavoratori subordinati e autonomi e 50 milioni di euro a favore della ricerca industriale delle imprese operanti nelle filiere maggiormente coinvolte dagli eventi sismici.

Fino al 2015, anno in cui è stato prorogato lo stato di emergenza, l’intervento del Fondo di garanzia per le PMI è concesso a titolo gratuito e con priorità sugli altri interventi, per un importo massimo garantito per singola impresa di 2 milioni e cinquecentomila euro fino all’80% dell’ammontare di ciascuna operazione di finanziamento.
A sostegno dell’agricoltura 96 milioni di euro dalla rimodulazione dei Fondi UE e regionali e 5 milioni di euro per il credito agevolato alle imprese agricole.

40 milioni di euro per il miglioramento del patto di stabilità interno a favore dei Comuni dell’Emilia-Romagna.

Per approfondimenti si rimanda al sito della Regione nella sezione “Dopo il terremoto in Emilia-Romagna“.

Visualizza il Vademecum

Contattaci per ottenere un contributo

Settore

Ammontare dell'investimento

20.000

/contatti/grazie/