Tutte le risorse in Emilia Romagna nel 1° semestre 2016

Bandi e agevolazioni · Isabella Gilli

L’Emilia Romagna è caratterizzata da un tessuto imprenditoriale fortemente innovativo e in espansione, e nonostante le difficoltà attraversate con il sisma del maggio 2012 risulta un’eccellenza di rifermento a livello nazionale e internazionale. Da questo primo semestre del 2016, la regione Emilia Romagna si sta impegnando per supportare al meglio il proprio tessuto imprenditoriale, e da marzo sono stati resi operativi i primi bandi finanziati con le risorse della nuova programmazione Por Fesr 2014-2020.

Subito dopo la Lombardia, è seconda in Italia sia per il numero di progetti finanziati dall’Unione Europea con il programma HORIZON2020 attraverso lo Sme Instrument , sia per numero di Start Up innovative di cui se ne contano ben 579 (fonte Registro Imprese – gennaio 2016) così suddivise per settore di attività: 398 servizi | 146 industria/artigianato | 27 commercio | 7 turismo | 1 agricoltura/pesca.

Per favorire l’innovazione tecnologica, incoraggiando la nascita e lo sviluppo delle nuove imprese innovative, il 21 marzo la regione ha aperto il nuovo bando “Start Up Innovative” (chiude il 30 settembre 2016).
L’agevolazione a fondo perduto pari al 60% e fino a un importo massimo di 100.000 euro, è finalizzata a sostenere i progetti di investimento per la creazione e il consolidamento di imprese a elevato contenuto tecnologico basate sulla valorizzazione economica dei risultati della ricerca e di nuovi prodotti/servizi di alta tecnologia o ad altro contenuto innovativo.

Consapevole del ruolo delle proprie imprese sui mercati esteri, per fare fronte ai cambiamenti del mercato globale e per favorire l’internazionalizzazione delle imprese non ancora attive sui mercati esteri, il 15 marzo la regione ha aperto il bando “Promozione Export” (chiude il 30 settembre 2016).
L’obiettivo è favorire le imprese non esportatrici (o esportatrici non abituali) nello sviluppo di progetti finalizzati a realizzare un piano export, per accrescere le proprie capacità manageriali e organizzative per approcciarsi ai mercati esteri.
Le attività finanziate riguardano l’inserimento di un Temporary Export Manager, l’ottenimento di certificazioni per l’export, servizi di consulenti esterni e la partecipazione a fiere internazionali.

Anche per questo bando, l’agevolazione è un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese sostenute e fino a un importo massimo di 100.000.

Infine, nuovo e importante obiettivo regionale è attrarre e sostenere le imprese nella realizzazione di importanti programmi di investimento attraverso il bando “Promozione Progetti di Investimento” che la regione ha aperto il 15 marzo (chiude il 15 maggio 2016). La finalità è supportare gli investimenti sia attraverso l’erogazione di incentivi sia agevolando il rapporto delle imprese con le istituzioni, enti locali e altri soggetti che operano sul territorio. Al bando possono accedere sia PMI che Grandi imprese, anche se non ancora presenti sul territorio regionale.
Gli investimenti agevolabili, che devono prevedere un impatto occupazionale, sono numerosi: innovazione di prodotto e di processo, investimenti produttivi sull’intero territorio regionale se realizzati da PMI e nelle aree assistite se realizzati da grandi imprese, acquisto di servizi di consulenza, investimenti per l’efficienza energetica, la cogenerazione ad alto rendimento, la produzione di energia da fonti rinnovabili, impianti per il riciclaggio e il riutilizzo dei rifiuti, interventi formativi, assunzione di lavoratori svantaggiati e lavoratori disabili, interventi di ricerca e di sviluppo, investimenti per la realizzazione di strutture di ricerca.

Nei prossimi anni saranno messe a disposizione ulteriori risorse per circa 40 milioni di euro per lo sviluppo sostenibile, l’efficienza energetica e la ricerca, e l’Emilia Romagna è una delle prime regioni italiane a mettere concretamente a disposizione delle imprese le nuove risorse comunitarie.
Compito di ogni impresa è cogliere queste importanti opportunità per il proprio business.

Contattaci per ottenere un contributo

Settore

Ammontare dell'investimento

20.000

/contatti/grazie/