Un accordo da 100 milioni di euro per l’innovazione delle PMI

Bandi e agevolazioni · Redazione

In arrivo 100 milioni di euro di prestiti agevolati erogabili nei prossimi due anni e garantiti al 50% dal Fondo UE a supporto della creazione, della crescita e dello sviluppo delle piccole e medie imprese.

L’accordo è stato siglato dal Gruppo Bper con il sostegno del Fondo Europeo per gli Investimenti Strategici (FEIS), strumento attraverso il quale la Commissione Europea e il Gruppo Bei metteranno in atto il Piano di Investimenti per l’Europa.

Con l’accordo siglato il 16 luglio, si genera la prima operazione di finanziamento a beneficio delle piccole e medie imprese italiane nell’ambito della programmazione UE basata su 315 miliardi di euro finalizzati a favorire gli investimenti in innovazione.

Il Guppo BPER, assieme a Banco di Sardegna e Banca di Sassari, concederanno i prestiti nei prossimi due anni già con la prima tranche di risorse europee.
Si tratta di pre-finanziamenti relativi al Piano Juncker (BEI), che diverrà operativo entro settembre ma con pre-erogazioni tramite il FEI nell’ambito dell’iniziativa InnovFin – Eu Finance for Innovators, con la copertura finanziaria derivante dal programma Horizon 2020 della Commissione Europea.

Vengono agevolati, con procedura a sportello fino a esaurimento fondi, i progetti di crescita dell’impresa con capacità di innovare o rinnovare, creando valore aggiunto e sviluppo.
Beneficiari dei fondi BEI sono le piccole e medie imprese di tutti i settori produttivi, ubicate in tutto il territorio italiano.
I finanziamenti, che possono arrivare fino al 100%, vengono erogati in un’unica soluzione e rimborsato a rate mensili o trimestrali per una durata massima 10/12 anni.

Contattaci per ottenere un contributo

Settore

Ammontare dell'investimento

20.000

/contatti/grazie/