Credito d’imposta per e-commerce di prodotti agroalimentari

Credito d'imposta · Redazione

Sono operativi gli incentivi riservati agli imprenditori agricoli e del settore ittico per l’acquisto e lo sviluppo di piattaforme e-commerce. In una circolare, il Mipaaf ha esplicitato il meccanismo applicativo del credito d’imposta del 40% fino a 50.000 Euro. Dal 20 febbraio 2016 la presentazione delle istanze.

Il Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali ha indicato le modalità di presentazione delle domande per l’attribuzione del credito d’imposta per la realizzazione e l’ampliamento di infrastrutture informatiche finalizzate all’avvio e allo sviluppo del commercio elettronico di prodotti agricoli, introdotto dall’art. 3 comma 1 del D.L. n. 91/2014 e disciplinato dal D.M. n. 273 del 13 gennaio 2015.

I beneficiari del contributo sono le imprese di tutte le dimensioni che producono prodotti agricoli, agroalimentari, della pesca e dell’acquacoltura.

Gli investimenti ammissibili del credito d’imposta devono riguardare esclusivamente l’avvio e lo sviluppo di e-commerce e sono:
– dotazioni tecnologiche;
– software;
– progettazione e implementazione;
– sviluppo database e sistemi di sicurezza.

Sono ammissibili all’agevolazione esclusivamente le spese sostenute per nuovi investimenti, realizzate dal 14 marzo 2015 – data di entrata in vigore del Decreto – al 31 dicembre 2015. Per i periodi di imposta successivi, sono agevolabili gli investimenti sostenuti nel corso dell’intero anno precedente a quello di presentazione della domanda.

L’IVA non è ammissibile, salvo nel caso in cui non sia recuperabile ai sensi della legislazione nazionale sull’IVA.

Il credito d’imposta compete, per ciascuno dei periodi d’imposta agevolabili, nella misura massima del 40% e con dei limiti che vanno da 15.000 a 50.000 euro a seconda dei soggetti destinatari.

Lo sportello dove presentare l’istanza di concessione delle agevolazioni sarà operativo dal 20 febbraio al 28 febbraio dell’anno successivo a quello di realizzazione degli investimenti.

Fonte: Mipaaf

Contattaci per ottenere un contributo

Settore

Ammontare dell'investimento

20.000

/contatti/grazie/