Sogni di metterti in proprio? Questo è il momento giusto

Redazionale · Paola Caspani

Eccoci qua! La scuola è finita, abbiamo appeso al muro la nostra laurea e…ora??
E’ giunto il momento di iniziare a pensare a “cosa vogliamo fare da grandi”!

In un periodo in cui non è sicuramente semplice trovare un’occupazione, il MISE (Ministero dello Sviluppo Economico), attraverso Invitalia, offre ai giovani under 35 e alle donne più intraprendenti la possibilità di ottenere un aiuto concreto per avviare un percorso imprenditoriale.

Nuove imprese a tasso zero”, infatti, è lo strumento agevolativo che sostituisce il bando denominato “Auto-imprenditorialità”, rimasto in vigore diversi anni, ed è solo l’ultima iniziativa in ordine temporale di tutta una serie di incentivi messi in campo a livello nazionale, regionale e locale per supportare chi intende mettersi in proprio.

Il bando, che ha aperto ufficialmente i battenti con la presentazione delle domande online il 13 gennaio 2016, e che rimarrà aperto fino a esaurimento risorse, si pone l’obiettivo di incentivare l’avvio di micro e piccole imprese su tutto il territorio italiano.

Requisito fondamentale per partecipare è avere costituito da meno di 12 mesi un’impresa in forma societaria o avere l’intenzione di costituirla nei prossimi mesi e avere un piano di investimento fino a 1,5 milioni di euro da realizzare entro 24 mesi.

Le spese ammissibili sono tutte quelle indispensabili per la fase di avvio di un’attività imprenditoriale e comprendono l’acquisto del suolo aziendale e dei fabbricati, opere murarie, macchinari, impianti e attrezzature, programmi informatici e servizi per le tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC) commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa, brevetti, licenze e marchi, formazione specialistica dei soci e dei dipendenti, consulenze specialistiche.

L’agevolazione consiste in un finanziamento a tasso zero della durata massima di 8 anni, a copertura del 75% dell’investimento proposto.

Per accedere allo strumento agevolativo, quindi, è sufficiente avere una buona idea imprenditoriale già definita da sviluppare o in fase di realizzazione, tanta passione e un business plan dettagliato completo.

Il Piano di Impresa deve prevedere sia la parte descrittiva, con l’indicazione della propria idea, dei soggetti che la svilupperanno e del mercato sul quale andranno a posizionarsi la nuova realtà aziendale e il prodotto/servizio che si intende offrire, sia di una parte economico-finanziaria, dove dare evidenza della fattibilità della propria idea di business, quantificando i costi per farla diventare impresa e ipotizzandone i ricavi.

Cosa aspetti allora…? Se diventare imprenditore è il tuo sogno, questo è il momento giusto! Tira fuori la tua idea dal cassetto e fa’ in modo che diventi una realtà di successo!

Contattaci per ottenere un contributo

Settore

Ammontare dell'investimento

20.000

/contatti/grazie/