Trovare la motivazione (e le risorse!) è possibile

Redazionale · Carmela Gabriele

Spesso un’azienda si trova nella condizione di chiedersi perché perde clienti più velocemente di quanti ne riesce ad acquisire, per trovarsi in un breve periodo a dover chiudere lasciando diverse persone senza lavoro e portando con sé quel senso di sconfitta che fatica ad andar via. Ma hai mai pensato quanto è importante essere motivati?

Dov’è diretta la tua azione? Cosa ti attrae? Cosa cerchi? Cosa ti stimola? Quanto sforzo e impegno ci metti per intraprendere e portare avanti uno scopo?

Direzione e sforzo sono strettamente legati: quando una cosa non ci piace e non abbiamo motivo per farla è molto probabile che ci sforzeremo minimamente, mentre quando decidiamo che un obiettivo è importante ci impegniamo a fondo per raggiungerlo e cercheremo tutte le risorse necessarie. Pensa ad un piccolo condominio dove nello stesso giorno un abitante del primo piano sceglie di aprire un’azienda, quello del secondo la sta chiudendo e quello del terzo ha l’acqua alla gola e spera in un miracolo che risollevi le sorti del suo business. A chi ti senti più vicino oggi?

Per salire (o scendere) il “piano” del successo della tua azienda hai bisogno di stimolare la tua motivazione. Questa è l’unica che influisce sulla scelta, sulla condotta e sulla modalità di azione. Influisce sul grado di difficoltà e sul “livello degli avversari” con cui concorrere, influisce sull’impegno messo per raggiungere degli obiettivi (per esempio quanto capitale proprio investire, quanto prenderne in prestito o su quali agevolazioni pubbliche puntare) e influisce anche sulla resistenza di fronte ai fallimenti e alle difficoltà.

Ognuno di noi ha tra le motivazioni principali quelle di poter esprimere capacità come l’eccellenza e l’indipendenza, a cui si aggiunge la voglia di affrontare sfide stimolanti ed eccitanti. Fare scelte consapevoli – a volte con un po’ di rischio – è l’atteggiamento giusto che ci aiuta ad affrontare e superare le sfide. Anche assumersi la responsabilità di un investimento è una sfida, che una volta superata ci farà sentire più soddisfatti e con un più alto grado di autostima.

La finanza agevolata è un ambito che ha come fondamento una forte motivazione di crescita e miglioramento del paese, mettendo alla prova gli imprenditori nel cogliere le opportunità.
Diverse regioni hanno messo a disposizione bonus e incentivi per il 2016 che interessano cinque obiettivi principali: start up, innovazione, ambiente, accesso al credito e internazionalizzazione per contribuire al rilancio del territorio, e le regioni maggiormente coinvolte sono Lombardia, Friuli, Emilia Romagna, Piemonte, Lazio e Puglia.
La programmazione di questi fondi (provenienti dai fondi europei, dai fondi regionali stanziati nei bilanci 2016, dai finanziamenti agevolati e dai voucher) anche se partiti un po’ in ritardo danno modo a “chi è motivato” di richiedere delle risorse per dare una spinta ai propri obiettivi aziendali, tenendo a mente che le idee devono essere sempre e comunque innovative.

Chi ha la grinta per provarci e la giusta motivazione sta già cogliendo questo ventaglio di opportunità per riprendersi il proprio pezzo di mercato.

Contattaci per ottenere un contributo

Settore

Ammontare dell'investimento

20.000

/contatti/grazie/